Non chiamateli sacchi di patate

evidenza-padfield

Come affrontare un riposizionamento di mercato per un prodotto del settore alimentare come le patate? Semplice, grazie ad un packaging nuovo ed accattivante. Ne sanno qualcosa gli inglesi H.Padfield & Sons della Contea dell’Essex. Un’azienda agricola a conduzione familiare che coltiva e commercia principalmente patate e cereali.

Come spesso accade, lo studio del nuovo design è partito da una necessità reale: l’azienda vuole ampliare le proprie vendite e, oltre al settore della ristorazione, ha deciso di mirare anche alla grande distribuzione. Così è diventato necessario studiare una comunicazione visiva più efficace e vicina alle necessità del consumatore.

beautyfood-H.Padfield & Sons-pack1

Per questo l’agenzia inglese Robot Food Ltd. ha ideato un packaging molto pratico con una retina e un’ impugnatura comoda per i sacchi più piccoli e una busta di cartone per le quantità più grandi.

beautyfood-H.Padfield & Sons-pack2

Il packaging presenta un campo stilizzato con linee verdi e un trattore nero sullo sfondo, a richiamare la provenienza del prodotto. Immagine utile anche per ricordare al cittadino cosmopolita londinese che le patate sono un dono della terra e che dietro al singolo tubero c’è una grande mole di lavoro.

È importante sottolineare l’attenzione verso la dicitura “Since 1881’ e ‘Field fresh potatoes’ da intendersi come sinonimi di qualità e di tradizione inglese.

Merita anche una nota il pay-off  : Feeding London for 130 years”In un’unica frase è racchiusa sia la mission che la vision aziendale.

beautyfood-H.Padfield & Sons-poster-vecchio2

un esempio di comunicazione usata da H.Padfield & Sons prima del restyling (con  data di fondazione errata)

il nuovo logo H.Padfield & Sons.

il nuovo logo H.Padfield & Sons.

Lascia un Commento